Categoria: Iniziative

TORNA SIBILLINI LIVE “PIÙ CULTURA, MENO PAURA”, MUSICA E TEATRO NELLE TERRE DEL SISMA

Tanti i protagonisti del festival itinerante attivo sino a febbraio. Ascanio Celestini, Ambrogio Sparagna, Ginevra Di Marco, Cesare Bocci, Piero Massimo Macchini e tanti altri

È il secondo anno per “Sibillini Live – Percorsi culturali per la ricostruzione”, il festival itinerante organizzato da Arci Marche in collaborazione con Comuni, associazioni e artisti locali e nazionali e sotto la direzione artistica di MusiCamDo. Nato nell’ambito dell’Accordo di Programma Mibac – Regione Marche per i progetti e le attività culturali nei territori della Regione interessati dagli eventi sismici del 2016, il festival ha l’obiettivo di rafforzare i legami sociali e i tessuti culturali di quei luoghi e di quelle popolazioni colpite duramente dal terremoto. Cuore della rassegna è il claim “Più cultura, meno paura”, e cioè lavorare sulla proposta culturale per combattere la paura, ovunque si annidi e riportare i luoghi colpiti irrimediabilmente dal sisma ad essere fucine di cura delle anime e della socialità, tessuti produttivi di giovialità e cultura, riserve di benessere e di convivialità. Come lo scorso anno, due sono le anime del festival, il teatro e la musica.

Tre grandi nomi nazionali campeggiano nel cartellone. Il primo è Ascanio Celestini che salirà sul palco dell’Auditorium Benedetto XIII di Camerino giovedì 29 novembre alle 21.15 con il suo spettacolo “Pueblo”. Il secondo è il gradito ritorno di Ginevra Di Marco ormai legatissima alla manifestazione essendoci già stata lo scorso anno. “Donna Ginevra e le Stazioni Lunari”, questo il nome del progetto che andrà in scena presso la Tensostruttura di San Ginesio sabato 1 dicembre alle 21.30.

A chiudere la rassegna poi il 2 febbraio al Teatro Feronia di San Severino Marche alle 21.30, Ambrogio Sparagna con il suo “Il viaggio di Giuseppantonio”.

Ma se queste sono le punte di diamante di Sibillini Live edizione 2018, non è certo da meno il grande movimento teatrale protagonista della rassegna.

Partita già nei mesi scorsi con i progetti nelle scuole, la rassegna di teatro si apre al pubblico sabato 17 ad Amandola con la seconda residenza artistica della Compagnia Bartolini/Baronio che presso il Cineteatro Europa porterà in scena “Dove tutto è stato preso” a cura di “TU, tenerezze urbane” di Sabrina Maggiori.

Sotterraneo e radicale il lavoro fatto nelle scuole di Mogliano, Gualdo e Monte San Martino dal Teatro Rebis con “Cosa Vien Dopo?” o quello itinerante per la provincia di Ascoli Piceno con Ruvidoteatro e “Le avventure di Arlecchino”. Il 25 di novembre invece presso il Teatro Gentile di Fabriano, “E questo è il fiore: canto la libertà”, canzoni, poesie e racconti del Canzoniere dell’ANPI e Gruppo Arci Voce.

Dicembre si apre domenica 2 a Tolentino con “Le strade di Oliver Twist”, a cura dell’Associazione Culturale Teatri della Plebe, spettacolo itinerante per le vie del centro storico risultante del laboratorio teatrale condotto da Antonio Mingarelli nelle scuole.

Chiude poi la rassegna il giorno di Santo Stefano, il 26 dicembre al Teatro Lauro Rossi di Macerata, la serata ANFFAS con lo spettacolo comico “Radical Grezzo” di e con Piero Massimo Macchini e la partecipazione straordinaria di Cesare Bocci.

Tutti gli spettacoli di Sibillini Live sono ad ingresso gratuito.

 

PROGRAMMA



“Diritti in circolo”: rassegna cinematografica ARCI a Montemarciano

Il Comune di Montemarciano e il Circolo Arci L3M hanno il piacere di presentarvi la nuova rassegna cinematografica “Diritti in circolo”, figlia di un progetto più ambizioso dal titolo “Non tutto non subito” nato circa sette mesi fa dalla collaborazione tra i Comuni di Montemarciano, Chiaravalle e Ostra con il coinvolgimento di enti e servizi già dedicati ai giovani (istituti scolastici, Consulte Comunali dei Giovani, Centri di Aggregazione Giovanile, servizi Informagiovani, sale prove musicali, associazioni giovanili).

La cinerassegna, realizzata grazie al cofinanziamento della Regione Marche e del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, al via domenica 28 gennaio, si svolgerà all’interno del Circolo Arci L3M di Montemarciano, sede dell’omonima associazione che da anni funge da polo di attrazione per giovani del territorio.
Quattro appuntamenti, tutti di domenica sera alle 21,00 e a ingresso libero, rivolti al pubblico e in particolar modo ai giovani, per creare occasioni di incontro e socializzazione come momento di crescita e di sviluppo di una coscienza civica.
Quattro film scelti in prima persona dai ragazzi dell’associazione per proporre ad un pubblico giovanile una fruizione cinematografica meno commerciale è più ricca di contenuti e spunti di riflessione.
Quattro storie che raccontano giorni importanti della nostra esistenza. Giorni diventati ricorrenze lasciateci in eredità da chi, nonostante tutto, credeva e crede ancora nell’Uomo.



We use cookies. By browsing our site you agree to our use of cookies.Accept